Toscana “Plastic Free”.

Il 25 giugno scorso il Consiglio Regionale ha approvato la legge intitolata “Misure per la riduzione dell’incidenza della plastica sull’ambiente”, contro la vendita e l’utilizzo di prodotti in plastica monouso.

La nuova legge bandisce la plastica monouso, sin da questa estate, da enti locali, aziende, lidispiaggeparchi, aree protette e stabilimenti balneari presenti sull’intero territorio regionale. E’ previsto il divieto di utilizzare contenitori, mescolatori per bevande, aste per palloncini, cannucce e stoviglie in plastica monouso, anche in occasione di fiere ed eventi organizzati o finanziati da Regione ed Enti locali. Saranno i singoli Comuni a stabilire le modalità con cui raggiungere gli obiettivi previsti dalla legge attraverso delibere, ordinanze o regolamenti.

Nei parchi e nelle aree protette la sanzione prevista per la mancata osservanza dei divieti va da cento a mille euro, mentre nei lidi e nelle spiagge la sanzione è quella prevista dall’articolo 1164 comma 1 del Codice della Navigazione, che va da mille a 3 mila euro. I divieti saranno applicati dopo l’esaurimento delle scorte di magazzino, ma non oltre il 31 dicembre 2019. Le spiagge libere verranno dotate di cartellonistica e contenitori per la differenziata.

Invitiamo i gestori degli esercizi balneari e tutti i titolari di attività virtuose che hanno già rinunciato alla plastica monouso a mettersi in contatto con noi per entrare a far parte della prima mappa ecosostenibile d’Italia, scrivendo a noplastic@ambientemareitalia.org o telefonando allo 06.3213805.

C’è un’Italia che ha capito, facciamola crescere insieme! Scopri i nostri progetti.

Share:


News Correlate

In Olanda arriva una strada realizzata con la plastica riciclata.

Un progetto più che rivoluzionario arriva dall’Olanda, uno dei paesi più all’avanguardia in tema...

Le buone pratiche per ridurre l’uso della plastica fanno bene a tutti.

Secondo quanto si apprende dagli organi di stampa, le buone pratiche in tema...

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Add Comment *

Name *

Email *

Website *