Toscana “Plastic Free”.

Il 25 giugno scorso il Consiglio Regionale ha approvato la legge intitolata “Misure per la riduzione dell’incidenza della plastica sull’ambiente”, contro la vendita e l’utilizzo di prodotti in plastica monouso.

La nuova legge bandisce la plastica monouso, sin da questa estate, da enti locali, aziende, lidispiaggeparchi, aree protette e stabilimenti balneari presenti sull’intero territorio regionale. E’ previsto il divieto di utilizzare contenitori, mescolatori per bevande, aste per palloncini, cannucce e stoviglie in plastica monouso, anche in occasione di fiere ed eventi organizzati o finanziati da Regione ed Enti locali. Saranno i singoli Comuni a stabilire le modalità con cui raggiungere gli obiettivi previsti dalla legge attraverso delibere, ordinanze o regolamenti.

Nei parchi e nelle aree protette la sanzione prevista per la mancata osservanza dei divieti va da cento a mille euro, mentre nei lidi e nelle spiagge la sanzione è quella prevista dall’articolo 1164 comma 1 del Codice della Navigazione, che va da mille a 3 mila euro. I divieti saranno applicati dopo l’esaurimento delle scorte di magazzino, ma non oltre il 31 dicembre 2019. Le spiagge libere verranno dotate di cartellonistica e contenitori per la differenziata.

Invitiamo i gestori degli esercizi balneari e tutti i titolari di attività virtuose che hanno già rinunciato alla plastica monouso a mettersi in contatto con noi per entrare a far parte della prima mappa ecosostenibile d’Italia, scrivendo a noplastic@ambientemareitalia.org o telefonando allo 06.3213805.

C’è un’Italia che ha capito, facciamola crescere insieme! Scopri i nostri progetti.

Share:


News Correlate

Il plasticrust: cos’è e perchè potrebbe essere pericoloso.

Si sta diffondendo sull’isola vulcanica di Madeira, nel territorio del Portogallo. Gli scienziati...

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Add Comment *

Name *

Email *

Website *