La “Giornata Mondiale degli Oceani” targata Ambiente Mare Italia.

Oltre 300 chili di plastica raccolta da più di 100 volontari AMI in circa 2 ore di pulizia della spiaggia di Torre Flavia, a Ladispoli.

E’ il bilancio del “beach clean up” organizzato da Ambiente Mare Italia sabato 8 giugno 2019, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e con il patrocinio del Comune di Ladispoli, per festeggiare insieme a cittadini, studenti e volontari la Giornata Mondiale degli Oceani.

“Il senso di questa giornata è la sensibilizzazione, l’informazione e la divulgazione, soprattutto tra i più giovani, delle tematiche dell’ecosostenibilità – ha spiegato all’agenzia di stampa Dire il Presidente di Ambiente Mare Italia, Alessandro Botti – In base ai dati di una recente indagine Censis l’Italia è il secondo Paese al mondo per consumo di bottiglie in Pet, ben 11 miliardi quelle che ogni anno vengono consumate dai nostri concittadini. E’ un lusso che non possiamo più permetterci; bisogna dare strada a materiali alternativi alla plastica e spazio alla ricerca”. 

Tra i rifiuti più raccolti durante le operazioni di pulizia condotte dai volontari spiccano cotton fioc, cannucce, tappi di bottiglia, mozziconi di sigaretta e polistirolo, mentre tra quelli più singolari cinte, cartucce per fucili, suole e corde.

Al termine della manifestazione i volontari AMI che sono andati a caccia di rifiuti tra due punti di raccolta, uno partito da Torre Flavia e l’altro dallo stabilimento La Baia Beach di Ladispoli, si sono incontrati per un “flash mob” dedicato a un mare libero dalla plastica. Un primo passo verso la salvaguardia del pianeta!

Share:


News Correlate

Il vademecum per una scuola libera dalla plastica

Quest’anno l’anno scolastico si è aperto all’insegna della sostenibilità. Sono tante le amministrazioni...

“Usciamo dall’era geologica del Plasticocene”. La battaglia del Ministro Costa contro la plastica monouso.

“Sono certo che la battaglia per le plastiche monouso sia la battaglia di...

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Add Comment *

Name *

Email *

Website *