La “Giornata Mondiale degli Oceani” targata Ambiente Mare Italia.

Oltre 300 chili di plastica raccolta da più di 100 volontari AMI in circa 2 ore di pulizia della spiaggia di Torre Flavia, a Ladispoli.

E’ il bilancio del “beach clean up” organizzato da Ambiente Mare Italia sabato 8 giugno 2019, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e con il patrocinio del Comune di Ladispoli, per festeggiare insieme a cittadini, studenti e volontari la Giornata Mondiale degli Oceani.

“Il senso di questa giornata è la sensibilizzazione, l’informazione e la divulgazione, soprattutto tra i più giovani, delle tematiche dell’ecosostenibilità – ha spiegato all’agenzia di stampa Dire il Presidente di Ambiente Mare Italia, Alessandro Botti – In base ai dati di una recente indagine Censis l’Italia è il secondo Paese al mondo per consumo di bottiglie in Pet, ben 11 miliardi quelle che ogni anno vengono consumate dai nostri concittadini. E’ un lusso che non possiamo più permetterci; bisogna dare strada a materiali alternativi alla plastica e spazio alla ricerca”. 

Tra i rifiuti più raccolti durante le operazioni di pulizia condotte dai volontari spiccano cotton fioc, cannucce, tappi di bottiglia, mozziconi di sigaretta e polistirolo, mentre tra quelli più singolari cinte, cartucce per fucili, suole e corde.

Al termine della manifestazione i volontari AMI che sono andati a caccia di rifiuti tra due punti di raccolta, uno partito da Torre Flavia e l’altro dallo stabilimento La Baia Beach di Ladispoli, si sono incontrati per un “flash mob” dedicato a un mare libero dalla plastica. Un primo passo verso la salvaguardia del pianeta!

Share:


News Correlate

Come vestire alla moda, ma con un occhio all’ambiente.

E’ importante porre attenzione alla sostenibilità di tutti nostri acquisti per il pianeta....

ISRAELE: GRAVE DISASTRO ECOLOGICO. MIGLIAIA DI VOLONTARI AL LAVORO PER RIPULIRE LE SPIAGGE.

Apprendiamo dagli organi di stampa che un grave disastro ecologico sta interessando in...

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Add Comment *

Name *

Email *

Website *