Gli insetti impollinatori sono fondamentali per l’ambiente. Scopri perché e cosa possiamo fare per tutelarli.

Sentiamo spesso parlare di organismi impollinatori e di quanto questi insetti, come api, bombi, vespe, farfalle etc siano importanti e fondamentali per il funzionamento degli ecosistemi. Questi insetti interagiscono con il mondo vegetale, garantendo alle piante il completamento del loro ciclo riproduttivo.

Grazie all’impollinazione la piante implementano la quantità di frutta e verdura, alimenti essenziali al nostro fabbisogno nutrizionale. Secondo la Fao, Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, “ben 71 delle circa 100 specie di colture che forniscono il 90% del cibo nel mondo sono impollinate dalle api”. Frutta e verdura, come mele, pere, ciliegie, albicocche, meloni, pomodori, zucchine, carote, cipolle, ma anche foraggi per gli allevamenti dipendono dal lavoro degli organismi impollinatori. Dunque, non solo miele.

Purtroppo, oggi questi insetti sono a rischio perché minacciati da pesticidi, parassiti e cambiamenti climatici

Scopri cosa possiamo fare per tutelare gli insetti impollinatori.

1) Ridurre i fenomeni di erosione e degrado connessi a un cattivo uso della risorsa suolo attraverso la diffusione di pratiche agronomiche conservative e all’efficientamento del sistema di riuso della sostanza organica agricola (ad es. deiezioni zootecniche, digestato, biogas, sottoprodotti e scarti).

1) Ridurre il rischio di contaminazione delle matrici ambientali connesso all’uso dei prodotti fitosanitari e dei fertilizzanti attraverso la diffusione di metodi di produzione sostenibile o la maggiore diffusione di tecniche e tecnologie moderne e innovative.

3) Scegliamo l’agricoltura biologica perché non utilizza antiparassitari, erbicidi, o concimi chimici, ma metodi naturali per assicurare la produttività delle piante. Inoltre, si serve di risorse rinnovabili, riciclando anche rifiuti vegetali e animali, per migliorare e mantenere la fertilità del suolo.

4) Acquistiamo generi alimentari a “Km zero” non è solo una scelta più sostenibile per l’ambiente, ma ci permette di valorizzare le realtà locali e mangiare prodotti stagionali freschi, più ricchi anche dal punto di vista nutrizionale.

Se AMI il Pianeta aiutaci a proteggerlo. Ci sono tanti strumenti per donare. Uno di questi è il 5×1000.

A te non costa nulla per il nostro Pianeta è una boccata di ossigeno. Questo è il nostro C.F. 97981470582

Share:


News Correlate