Gli Ambasciatori del Mare di Ambiente Mare Italia raccolgono 150 sacchi di rifiuti a Bari.

Questo è il bilancio dell’iniziativa di sensibilizzazione, intervento e monitoraggio ambientale che si è svolta il 15 aprile scorso a Bari, dove circa cento volontari AMI si sono dati appuntamento nella spiaggia vicina al Parco di Punta Perotti per celebrare insieme la Settimana Verde di Ambiente Mare Italia, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica – Mase e dalla Commissione europea – Rappresentanza in Italia. Il tema scelto per quest’anno è “La Terra. La nostra casa. Proteggiamola“.

Parco di Punta Perotti.

Gli Ambasciatori del Mare, formati nell’ambito del Progetto di Citizen Science promosso da Ambiente Mare Italia e sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, si sono dati appuntamento sul lungomare del capoluogo pugliese nella spiaggia nei pressi del parco di Punta Perotti, coinvolgendo cittadini, ambientalisti, volontari e delegati territoriali di Ambiente Mare Italia in una giornata di monitoraggio e intervento ambientale.

Il bilancio della giornata di intervento ambientale.

Il bilancio è molto positivo, ci incoraggia e ci gratifica come cittadini di Bari ha dichiarato la delegata Ivana Puleo, Referente AMI per la Puglia – Da oggi fino a domenica prossima Ami ha lanciato la Settimana verde, che invita tutti i cittadini a una nuova sensibilità ambientale: più di 10mila volontari si distribuiranno su tutto il territorio nazionale per campagne sia di raccolte di rifiuti, ma anche in altre attività. Abbiamo lanciato questo invito alla cittadinanza di Bari e c’è sempre una risposta corale: la sensibilità dei baresi è veramente notevole e il loro amore per il mare è concreto- ha aggiunto la delegata Ami – quello della plastica e della mala gestione dei rifiuti è un problema vero, che influenza le nostre vite. Un pericolo con cui dobbiamo fare i conti. Noi cerchiamo di fare la nostra parte, ma invitiamo tutti a fare la loro, iniziando dalle loro case, dal modo in cui ricicliamo i rifiuti all’acquisto spasmodico e a volte inutile di materiali: ci sono le alternative, usiamole”.

Share:


News Correlate

La nostra Giornata Mondiale degli Oceani insieme alla Commissione europea.

La pagina informativa Ohga era con noi l’8 giugno scorso nella Giornata dedicata...

A Ladispoli si va a scuola senza plastica

LADISPOLI (ROMA) – La plastica non entra più a scuola a Marina di San...

X