Giornata Mondiale dell’Acqua: Ambiente Mare Italia – AMI presenta il vademecum per evitare gli sprechi.

Oggi è la giornata mondiale dell’Acqua, “oro blue e fonte di vita”.  Dal 2010, l’ONU riconosce l’accesso all’Acqua pulita e potabile come un diritto umano universale. Anche se nel mondo, ancora oggi, l’accesso a questo bene prezioso non è uguale per tutti. Infatti, secondo un rapporto della Organizzazione Mondiale della Sanità, il 60% della popolazione (4,4 miliardi di persone) non ha accesso a servizi igienici adeguati, mentre sono circa 4 miliardi – quasi due terzi della popolazione mondiale – le persone che si trovano in situazioni di scarsità d’acqua per almeno un mese all’anno.

Per permettere a tutti il bene Acqua, possiamo intervenire sulle nostre abitudini quotidiane e contribuire all’abbattimento degli sprechi più comuni.

Mi dispiace dover ricordare in questa occasione – interviene l’avv. Alessandro Botti, Presidente di Ambiente Mare Italia – AMI “che negli ultimi dieci anni, in Italia le vendite totali delle acque imbottigliate in plastica, si sono più che raddoppiate”. Un dato che ci porta a riflettere, considerate le numerose sorgenti naturali di acqua presenti nel nostro paese”.

A tal riguardo, l’Istat ci fa sapere infatti, attraverso il suo rapporto, che “oggi ben 7 milioni 400 mila famiglie non esprimono fiducia a bere l’acqua di rubinetto”.

 Bisogna lavorare sulla cultura che faciliti il consumo di acqua pubblica e su un piano nazionale di ristrutturazione e ottimizzazione delle infrastrutture idriche” – aggiunge l’Avv. Alessandro Botti – “così da garantire maggiori risorse e di più facile accesso a tutti i cittadini”.

Di seguito Ambiente Mare Italia – AMI dispensa qualche pratico suggerimento per risparmiare e ridurre il più possibile il consumo di questa importante risorsa.

IL VADEMECUM PER RIDURRE LO SPRECO DI ACQUA

– chiudiamo il rubinetto quando l’acqua non serve e invitiamo tutti i componenti della nostra famiglia a fare la stessa cosa. Questa semplice accortezza permetterà di risparmiare circa 6 litri d’acqua ogni minuto.

– ricordiamo di utilizzare la lavatrice e lavastoviglie a pieno carico e solo quando necessario.

– controlliamo eventuali perdite dell’acqua, ricordando che un rubinetto che perde 30 gocce d’acqua al minuto spreca 200 litri in un mese e 24 metri cubi d’acqua in un anno.

– Oltre il 30% dell’acqua che consumiamo in casa esce dallo scarico del WC. Si stima che per ogni scarico d’acqua si possano utilizzare circa 8 litri di acqua. Un regolatore di flusso potrebbe aiutarci a risparmiare decine di migliaia di acqua in un anno.

– raccogliere l’acqua piovana può essere un altro rimedio per la lotta allo spreco dell’acqua. Tutti coloro che hanno un giardino da curare, possono raccogliere e incanalare l’acqua che arriva in grondaia verso il proprio giardino o in cisterne di raccolta per consentire un utilizzo successivo dell’acqua raccolta.


Share:


News Correlate

Restituiamo agli animali il loro habitat naturale. Riduciamo la plastica.

La foto di Onofrio Pinto ha catturato anche la nostra attenzione. Ci troviamo...

Gli alberi mangia plastica

Si continua tanto a parlare di plastica e tutti, istituzioni, aziende e cittadini...

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Add Comment *

Name *

Email *

Website *