Accordo UE sulla direttiva di riduzione della plastica monouso.

Il 19 dicembre 2018 le Istituzioni europee hanno concordato drastici tagli all’inquinamento dell’ambiente causato dalla plastica.

A partire dal 2021 è prevista la messa al bando dal mercato europeo di oggetti in plastica monouso come posate, piatti e cannucce di plastica, miscelatori per bevande, cotton fioc, bastoncini di plastica per palloncini, contenitori in polistirene espanso e prodotti realizzati in plastica oxodegradabile.

Dal 2025 le bottiglie in PET dovranno avere almeno il 25% di plastica riciclata e nel 2030 tutte le bottiglie di plastica dovranno rispettare un obiettivo di almeno il 30% di contenuto riciclato.

L’accordo provvisorio dovrà essere approvato dal Parlamento e dal Consiglio europeo per diventare legge. La commissione Ambiente voterà sul testo nel gennaio 2019.

Share:


News Correlate

Come se il mare aprendosi svelasse un altro mare

Ambiente Mare Italia compie un anno 11 luglio 2018 – 11 luglio 2019...

Fruppo Grendi
Il Gruppo Grendi mette al bando la plastica monouso. Risparmiate oltre 105 mila bottigliette all’anno.

Oggi vogliamo raccontarvi la storia della più antica casa di spedizioni italiana ancora...