Plastica in mare: sul tavolo dell’ONU un nuovo accordo internazionale. Ma Stati Uniti e Regno Unito si oppongono.

Se le tendenze attuali proseguono, la quantità di plastica nei mari triplicherà entro il 2040, raggiungendo 29 milioni di tonnellate l’anno, pari a 50 chili per ogni metro di linea costiera nel mondo”. Questo è quanto emerso dalla conferenza virtuale tra i delegati dell’ONU di diversi paesi del mondo che si è tenuta qualche settimana fa. Inoltre, tanti di loro hanno espresso il timore che l’inquinamento sia aggravato dalla pandemia e in particolare dal malfuzionamento del sistema di smaltimento dei dispositivi di sicurezza, necessari per tutelare la salute di tutti. 

 La questione portata sul tavolo del gruppo di lavoro che studia interventi mirati alla riduzione della plastica in mare, gruppo creato nel 2017 dall’Assemblea Generale, è un trattato internazionale per arginare l’inquinamento da plastica. Ma, mentre tanti paesi sembrerebbero vicini a firmare questo nuovo trattato internazionale, due dei paesi chiave e membri permanenti del Consiglio di Sicurezza sembrano opporsi, si tratta del Regno Unito e degli Stati Uniti. Secondo molti studi  i due paesi sarebbero tra i maggiori produttori di plastica al mondo. 

Secondo la notizia pubblicata su Gizmodo , tra i partecipanti favorevoli ad un possibile accordo, ci sono le nazioni europee, quelle caraibiche, le isole del Pacifico, l’Africa e molti altri. 

Si legge sull’articolo che, ad oggi sono circa 69  le nazioni nazioni del mondo che hanno scelto di abolire l’uso dei sacchetti di plastica, mentre 170 sono le nazioni che avrebbero deciso di ridurre la loro produzione di plastiche in modo sensibile entro il 2030. 

Ma questi interventi non sono ancora abbastanza per arginare il grave problema dell’inquinamento dei nostri mari.

Share:


News Correlate

Fase 2: AMI lancia un vademecum per smaltire correttamente i DPI.

Siamo in piena FASE 2 e in un momento in cui la nostra...

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Add Comment *

Name *

Email *

Website *