Fit for 55 %: il nuovo piano dell’Ue per ridurre le emissioni del 55 per cento entro 2030.

Entro il 2030 le emissioni dovranno essere ridotte del 55 per cento. La Presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen dichiara che “l’economia basata sui combustibili fossili ha raggiunto i suoi limiti e l’Europa è pronta per presentare la sua tabella di marcia”.

Secondo i dati pubblicati dall’Ue, l’Europa, negli ultimi 30 anni, avrebbe ridotto le emissioni di gas serra del 24 per cento, mentre il Pil è cresciuto del 60 per cento.

Il piano di proposte Fit for 55 % presentato dall’Ue è stato pensato per rivedere le politiche europee in materia di clima, energia, uso del suolo, trasporti e fiscalità idonee alle esigenze di ridurre le emissioni del 55 per cento entro il 2030. Purtroppo la manovra non sarà totalmente indolore e alcuni settori economici, in particolare quelli legati alle fonti fossili, dovranno riadattarsi per favorire sistemi più sostenibili per una maggiore tutela ambientale.

L’Ets, il Sistema per lo scambio delle quote di emissione dell’Ue, ovvero lo strumento che avrebbe consentito negli ultimi 16 anni la riduzione del 42,6 per cento delle emissioni della produzione di energia elettrica, diventerà ancora più centrale al fine di raggiungere gli obiettivi climatici fissati dall’Ue. Di conseguenza, la Commissione europea prevede di “abbassare ulteriormente il limite massimo generale delle emissioni e di aumentarne il tasso annuo di riduzione, di eliminare gradualmente le quote di emissioni a titolo gratuito per il trasporto aereo e di includere nell’Ets quelle del trasporto marittimo“.

Viene istituito, inoltre, un mercato parallelo delle emissioni per ridurre quelle del trasporto stradale (responsabile del 20,4% di tutte le emissioni Ue) e degli edifici (che consumano il 40% di tutta l’energia).

La Commissione Ue impone “una diminuzione delle emissioni delle autovetture nuove a partire dal 2030 del 55% e del 100% a partire dal 2035“. Tra circa 15 anni dovremo avere tutti macchine elettriche in quanto tutte le autovetture nuove immatricolate a partire dal 2035 saranno a emissioni zero.

Un altro obiettivo da raggiungere entro il 2035 toccherà i settori dell’uso del suolo, della silvicoltura e dell’agricoltura, comprese le emissioni agricole diverse dal CO2.

Il 14 luglio ha segnato così solo l’inizio di un lungo percorso legislativo che durerà mesi e per alcune misure forse anni. Con Ambiente Mare Italia – AMI. Seguiremo l’iter e vi terremo informati. Seguiteci!

Share:


News Correlate

Consigli utili per vivere una giornata “plastic free”.

La plastica è ormai presente ovunque: respiriamo, beviamo e mangiamo plastica, con impatti...

5 consigli utili per ridurre l’uso della plastica nella stanza da bagno.

La stanza da bagno è uno dei luoghi della casa dove si utilizza...