Koala in pericolo e in via di estinzione.

Gli incendi boschivi che stanno attanagliando l’Australia sono di dimensioni senza precedenti. Si legge su un articolo del Sole 24 Ore che, secondo stime ancora provvisorie, il 30 per cento dei koala australiani potrebbe essere morto a causa degli incendi e si legge ancora che “i roghi avrebbero cancellato ben 5 milioni di foreste”.

Inoltre, secondo i dati del Kolabase del Queensland Hospital, “gli avvistamenti di koala stanno diminuendo sempre di più negli ultimi anni e dal 1997 al 2015, 5936 koala sono stati trovati morti  nella regione del Queensland. Nel 2009 le rilevazioni degli avvistamenti degli esemplari segnavano 3496 avvistamenti, gli stessi si sono ridotti a poche centinaia negli ultimi anni. Secondo gli esperti, con questi ritmi l’intera specie dei koala potrebbe estinguersi nell’arco di 30 anni.

Per ridurre tali eventi che hanno effetti devastanti sul nostro pianeta bisogna operare subito, limitando drasticamente il riscaldamento globale e l’inquinamento ambientale. 

Anche la riduzione della plastica ha un peso molto importante sulla tutela dell’ambiente. A dimostrarlo è un rapporto pubblicato su Focus, secondo il quale anche la plastica genererebbe CO2. Infatti, tutti siamo informati sugli effetti che l’inquinamento della plastica provoca all’ecosistema marino, ma meno evidenti sono sicuramente  le conseguenze  che questo materiale ha sull’atmosfera. Si legge su Focus che una ricerca dell’Università della California di Santa Barbara pubblicata su Nature Climate change fornisce una stima globale dei gas serra generati dall’intero ciclo di vita della plastica. E i dati non sono da sottovalutare.


“Continueremo ad affrontare questo tema sul nostro sito Liberami dalla plastica – commenta l’Avv. Alessandro Botti, presidente di Ambiente Mare Italia. Intanto quello che possiamo fare insieme è ridurre il più possibile l’utilizzo della plastica, riciclare e raccogliere la plastica abbandonata. 


Se vuoi partecipare anche tu alle nostre Giornate No Plastic. Tutti protagonisti! entra in contatto con noi. Scrivete a noplastic@ambientemareitalia.org – Tel +39 063213805.


Insieme possiamo salvare il pianeta. 

Share:


News Correlate

Le spiagge della Toscana libere dalla plastica

Pochi mesi fa avevamo parlato di importanti segnali sul fronte della riduzione della...

Il tema della plastica al centro di ECOMONDO, la più grande fiera ecosostenibile di Europa.

Uno dei temi centrali della più importante fiera  di Europa dedicata all’ambiente è...