AMI Napoli. Una giornata di impegno civico e intervento ambientale sulla spiaggia di Bagnoli.

Domenica 19 novembre 2023 oltre 50 volontari hanno partecipato alla giornata di impegno civico e intervento ambientale organizzata dalla delegazione di Ambiente Mare Italia Napoli, coadiuvati dagli Ambasciatori del Mare, esperti di AMI formati nell’ambito del progetto “Ambasciatori del Mare, cittadini scienziati al lavoro” sostenuto con i fondi otto per mille della Chiesa Valdese.

La spiaggia di Bagnoli si trova ai confini con il Comune di Pozzuoli ed è un tratto di litorale demaniale in cui vige il divieto di balneazione. L’obiettivo della delegazione di Napoli è quello di monitorare questo tratto del litorale con azioni di pulizia e intervento ambientale e di restituirlo alla cittadinanza più pulito e sicuro.

Prima di dare inizio alla pulizia, i volontari – tra cui molti giovanissimi – hanno partecipato ad un appuntamento di divulgazione scientifica a cura di Erika Fabbrizzi, esperta ecologa marina e ricercatrice dell’Università Federico II.

“È un bellissimo modo – ha dichiarato Fabbrizzi alla Dire – di avvicinare i giovani e i cittadini ad una iniziativa che permette loro di comprendere le problematiche legate all’inquinamento del mare, ma gli permette anche di fare qualcosa affinché si vada in direzione di un ripristino delle coste e degli ambienti marini”.

“Il 21 settembre quando abbiamo inaugurato la delegazione napoletana di Ambiente Mare Italia abbiamo annunciato che avremmo adottato questa spiaggetta che, purtroppo, è abbandonata da moltissimo tempo. Oggi insieme a diverse persone e gruppi scout diamo una ripulita per quanto possibile, almeno per tutti gli oggetti piccoli abbandonati in spiaggia dai cittadini , ha spiegato alla Dire Paolo Papa, delegato di AMI Napoli, impegnato a guidare le operazioni di pulizia della spiaggia napoletana di Bagnoli, all’altezza della rotonda Belvedere.

Ambiente Mare Italia – prosegue Papa – ritiene importante partecipare sul territorio e far sì che i ragazzi si responsabilizzino e possano diffondere questo verbo. È sia una forma di educazione che un impegno civico che cerchiamo di dare alla nostra cittadinanza sempre nella speranza che Comune e istituzioni accolgano questo appello dei cittadini che vogliono riappropriarsi del proprio mare”.

Share:


News Correlate

La nostra Giornata Mondiale degli Oceani insieme alla Commissione europea.

La pagina informativa Ohga era con noi l’8 giugno scorso nella Giornata dedicata...

Dire.it – Giornata del Mare, Ami omaggia De Andrè con Marcorè e De Angelis

Concerto evento ‘Ami’, Marcorè e De Angelis cantano De Andrè

X