ONU: GIORNATA STORICA CONTRO L’INQUINAMENTO DA PLASTICA

L’Assemblea delle Nazioni Unite, a Nairobi, ha approvato un documento storico con l’intenzione di porre le basi per risolvere il problema della plastica in Natura. Sono 175 i Paesi che hanno votato favorevolmente all’iniziativa. La forte decisione presa dall’Assemblea ha come obiettivo la redazione, entro il 2024, di un documento giuridicamente vincolante per i firmatari, che regoli a livello globale le politiche relative a produzione, consumo e smaltimento di prodotti di plastica.

Dal 2022 al 2024 delle Commissioni ad hoc avranno il compito di redigere l’atto valutando esperti e scienziati in merito alle esigenze globali. Il Trattato dovrà quindi contenere misure concrete nella gestione di tutto il ciclo vitale della plastica, dalla produzione fino alle politiche di riduzione. In questi due anni le parti interessate con l’ausilio dell’UNEP saranno comunque impegnati per mettere in pratica alcune delle operazioni necessarie per ridurre la produzione di plastica.

Il Mediterraneo è infatti il mare con la più alta concentrazione di microplastiche per metro cubo. Si calcola che annualmente vengano disperse in esso circa 300mila tonnellate di plastica distruggendo interi ecosistemi e causando la morte degli organismi che li abitano.

Attualmente nell’Oceano sono stimate circa 150 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica e ancora di più sono depositate sui fondali e ormai difficilmente recuperabili. Gli studi delineano chiaramente una situazione preoccupante. Dagli anni 60’ la produzione di plastica è decuplicata ma la nostra capacità di riciclarla non è mai variata: solo il 3% di quella che produciamo viene riciclata; una piccola parte incenerita mentre la maggior parte viene sversata in natura. E’ ora di fermare tutto questo.

Sostienici

Ambiente Mare Italia – AMI fin dalla sua fondazione ha messo la lotta al consumo e all’inquinamento da plastica al centro delle proprie attività, portando avanti l’importante progetto sul territorio nazionale: Liberami dalla Plastica. L’iniziativa coinvolge e geolocalizza tutte le attività imprenditoriali, enti e privati che votino le loro professioni e abitudini a ridurre l’uso della plastica e promuovere stili di consumo alternativi ed ecocompatibili. Sono più di 700 le realtà geolocalizzate che si sono impegnate per ridurre il loro impatto ambientale e che credono in questa battaglia.

Share:


News Correlate

Come se il mare aprendosi svelasse un altro mare

Ambiente Mare Italia compie un anno 11 luglio 2018 – 11 luglio 2019...

Giornata mondiale degli oceani. Per festeggiare, AMI vi invita a pulire le spiagge di Ladispoli.

Si legge sull’agenzia stampa DIRE che in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, istituita...

X